LICEO DONATELLI

Criteri per l’attribuzione del credito scolastico

Criteri per l’attribuzione del credito scolastico

 

Salvo nuove disposizioni normative che dovessero intervenire successivamente alla presente deliberazione  il Collegio dei docenti del Liceo “Donatelli”, anche ai sensi dell’art. 4 c. 6 del D.P.R. 275/1999 Regolamento recante Norme in materia di autonomia delle istituzioni scolastiche, fissa i criteri di attribuzione del credito scolastico specificati nella seguente tabella, con la precisazione che agli alunni che a giugno hanno riportato la sospensione del giudizio e che sono ammessi alla classe successiva dopo l’integrazione dello scrutinio finale, viene attribuito di norma il punteggio minimo previsto dalla banda di oscillazione del credito relativa alla media dei voti da loro conseguiti.

 

SCHEDA PER L’ATTRIBUZIONE DEL CREDITO SCOLASTICO

CLASSI TERZE, QUARTE, QUINTE

(Anno scolastico 2018/2019)

Il credito scolastico viene decomposto nelle componenti indicate nella seguenti tabella, per ciascuna delle quali viene individuato l’intervallo di variabilità a fianco riportato.

C1: Media dei voti (M)

Se M=6 allora a C1 viene assegnato 0

Se 6< M <= 7 allora a C1 viene assegnato un valore, che varia da 0 a 1 al variare di M da 6 a 7, secondo la funzione C1 = (M – 6)

Se 7< M <= 8 allora a C1 viene assegnato un valore, che varia da 0 a 1 al variare di M da 6 a 7, secondo la funzione C1 = (M – 7)

Se 8< M <=9 allora a C1 viene assegnato un valore, che varia, al variare di M da 8 a 9, secondo la funzione C1 = (M – 8)

Se 9< M <=10 allora a C1 viene assegnato un valore, che varia, al variare di M da 9 a 10, secondo la funzione C1 = (M – 9)

C2: Interesse e impegno

A C2 viene assegnato il valore:

a)       0 (interesse e impegno scarsi);

b)       0,1 (interesse e impegno sufficienti ma un po’ discontinui);

c)       0,2 (interesse vivo e impegno costante);

d)       0,5 (interesse notevole per tutte le discipline, impegno serio e propulsivo in tutte le attività scolastiche ed extrascolastiche cui l’alunno partecipa).

C3: Lezioni Religione o attività alternative

A C3, viene assegnato il valore 0,05, 0,1, 0,2 a seconda che il livello di preparazione conseguito risulti, rispettivamente, Sufficiente, Buono, Ottimo.

C4: Competenze acquisite in alternanza scuola/lavoro

A C4 viene assegnato il valore:

a)       0 (livello scarso);

b)       0,1 (livello parziale);

c)       0,2 (livello base);

d)       0,3 (livello avanzato).

C5: Partecipazione ad insegnamenti integrativi facoltativi o crediti formativi

A C5 viene assegnato il valore dato dalla relazione:

C5 = 0,2 x N

dove N è il numero degli insegnamenti integrativi facoltativi e di crediti formativi riconosciuti fino ad un massimo di 3.

L’assegnazione del credito scolastico (CS) avviene in quattro fasi.

Prima: viene attribuito il punteggio a ciascuna delle componenti del credito scolastico.

Seconda: viene determinata la somma S dei punteggi attribuiti:     S = C1 + C2 + C3 + C4 + C5 approssimando S per eccesso o per difetto, in modo che l’errore sia il più piccolo possibile.

Terza: la somma delle componenti del credito viene normalizzata (SN), in modo che risulti al massimo uguale a 1

Quarta: viene determinato il valore del credito calcolato (CC) che è uguale alla somma tra SN e l’estremo sinistro della banda di oscillazione del credito corrispondente alla media (M) dei voti: CC = SN + estremo sinistro banda oscillazione

 

In seguito all’emanazione del D.Lgs. 62/2017, si applica quanto previsto dal seguente articolo:

«Art. 15 – Attribuzione del credito scolastico

  1. In sede di scrutinio finale il consiglio di classe attribuisce il punteggio per il credito scolastico maturato nel secondo biennio e nell’ultimo anno fino ad un massimo di quaranta punti, di cui dodici per il terzo anno, tredici per il quarto anno e quindici per il quinto anno. Partecipano al consiglio tutti i docenti che svolgono attività e insegnamenti per tutte le studentesse e tutti gli studenti o per gruppi degli stessi, compresi gli insegnanti di religione cattolica e per le attività alternative alla religione cattolica, limitatamente agli studenti che si avvalgono di questi insegnamenti.
  2. Con la tabella di cui all’allegato A del presente decreto è stabilita la corrispondenza tra la media dei voti conseguiti dalle studentesse e dagli studenti negli scrutini finali per ciascun anno di corso e la fascia di attribuzione del credito scolastico. Il credito scolastico, nei casi di abbreviazione del corso di studi per merito ai sensi dell’articolo 13, comma 4, è attribuito, per l’anno non frequentato, nella misura massima prevista per lo stesso. La tabella di cui all’allegato A si applica anche ai candidati esterni ammessi all’esame a seguito di esame preliminare e a coloro che hanno sostenuto esami di idoneità. Per i candidati che svolgono l’esame di Stato negli anni scolastici 2018/2019 e 2019/2020 la stessa tabella reca la conversione del credito scolastico conseguito, rispettivamente nel terzo e quarto anno di corso e nel terzo anno di corso.
  3. Per i candidati esterni il credito scolastico è attribuito dal consiglio di classe davanti al quale sostengono l’esame preliminare di cui al comma 2 dell’articolo 14, sulla base della documentazione del curriculum scolastico e dei risultati delle prove preliminari.»

 

Allegato A – (di cui all’articolo 15, comma 2)

 

Tabella Attribuzione credito scolastico

Media dei voti

Fasce di credito III anno

Fasce di credito IV anno

Fasce di credito V anno

M < 6

7-8

M = 6

7-8

8-9

9-10

6 < M <= 7

8-9

9-10

10-11

7 < M <= 8

9-10

10-11

11-12

8 < M <= 9

10-11

11-12

13-14

9 < M <= 10

11-12

12-13

14-15

 

Regime transitorio

Candidati che sostengono l’esame nell’A.S. 2018/2019:

Tabella di conversione del credito conseguito nel III e nel IV anno:

Somma crediti conseguiti per il III e per il IV anno

Nuovo credito attribuito per il III e IV anno (totale)

6

15

7

16

8

17

9

18

10

19

11

20

12

21

13

22

14

23

15

24

16

25

 

Candidati che sostengono l’esame nell’A.S. 2019/2020:

Tabella di conversione del credito conseguito nel III anno:

Credito conseguito per il III anno

Nuovo credito attribuito per il III anno

3

7

4

8

5

9

6

10

7

11

8

12

 

N.B. Nell’eventualità di ulteriori indicazioni normative o regolamentari da parte del M.I.U.R., il Collegio dei docenti sarà chiamato ad integrare i presenti criteri e le famiglie saranno debitamente informate.